Talassemia major: la storia di Shanaya

Salvata con le cellule staminali a soli 3 mesi dalla nascita, anche grazie al sangue di suo padre

Shanaya aveva soltanto 3 mesi quando le è stata diagnosticata la talassemia major, una grave malattia ereditaria del sangue, che le è stata inconsapevolmente tramandata dai genitori, entrambi risultati portatori sani della patologia.

La talassemia major, comporta una diminuzione della quantità di emoglobina utile al trasporto dell’ossigeno nel sangue quando al di sotto dei livelli di normalità. Il trattamento dipende dal tipo e dalla gravità: per coloro che soffrono di una grave malattia spesso è necessario ricorrere a regolari trasfusioni di sangue, e, occasionalmente, anche un trapianto di midollo osseo può essere un’opzione da considerare. Le complicanze legate a questa patologia possono includere il sovraccarico di ferro dalle trasfusioni con conseguente malattia cardiaca o epaticainfezioni e osteoporosi.

I dottori ai quali si sono rivolti i genitori della piccola hanno subito consigliato un trapianto di cellule staminali. Grazie alla decisione che avevano preso al momento della nascita della piccola Shanaya, la coppia ha potuto utilizzare le cellule staminali del cordone ombelicale della loro bambina conservate tre mesi prima.

Inoltre, i dottori hanno consigliato al papà di Shanaya di eseguire i test di compatibilità con la sua bambina, in modo da poterle donare anche le cellule staminali del suo sangue periferico. Fortunatamente, la piccola e suo padre sono risultati perfettamente compatibili su tutta la linea genetica necessaria per un trapianto di cellule staminali.

Il cordone ombelicale del vostro bambino è una fonte inestimabile di preziose cellule staminali, che potrebbero rappresentare una reale opportunità di beneficiare in futuro delle terapie cellulari in fase di sviluppo. Contattateci subito per sapere come conservarle con Nescens Swiss Stem Cell Science.

Fonte: https://parentsguidecordblood.org/en/news/stem-cells-give-rebirth-little-shanaya